Swami Roberto: il Bene infangato

  • Il FIDES, fondato da Suor Nancy Pereira, salesiana, in India;
  • la Comunità Cenacolo, fondata da Suor Elvira Petrozzi;
  • il Villaggio della Gioia, fondato da Padre Fulgenzio Cortesi, in Tanzania

Queste sono solo tre fra le numerose Opere che beneficiano (o hanno beneficiato) dell’aiuto concreto del Maestro Roberto.

Gran parte delle opere umanitarie che egli compie sono rivolte al sostegno dell’operato di preti e suore cattoliche che si prendono cura dei poveri. Giusto!!! Anche secondo me l’importante è che i poveri siano aiutati, non importa da chi. Se Anima Universale non ha oggi i mezzi per agire direttamente in Africa, fa bene ad aiutare i missionari che già sono lì e possono fare molto.

Ciò che non mi va giù è che poi, all’interno della Chiesa cattolica, alcuni infangano Roberto senza conoscerlo perché scelgono di dare spazio, piuttosto che ai fatti che si possono toccare con mano da tanti anni, alle menzogne e alla cattiveria di qualche persona meschina che inventa ogni sorta di falsità pur di screditare Roberto agli occhi di chi non lo conosce.
E tutto questo solo perché non è cattolico…

Swami Roberto: il Bene infangatoultima modifica: 2009-07-21T19:53:00+00:00da derzeuge
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento